Scopri Olbia :)


Porta d’acceso alla Gallura e alla Costa Smeralda.


Olbia è una delle principali città della Sardegna e vanta, insieme alla famosissima Porto Rotondo e a San Pantaleo, incastonata tra le rocce granitiche sovrastanti la Costa Smeralda, il porto turistico di Portisco e la Marina di Olbia, tra i più importanti della Sardegna.


La Basilica Minore di San Simplicio



Stile Romanico, ricca di affreschi medievali e costruita in blocchi di granito locale, è uno dei monumenti di maggior importanza della città; originariamente sorgeva all'esterno dell'antica città medioevale, circondata da un ampio cimitero risalente all'età punica.

La Basilica Minore, edificata in più fasi a partire dalla seconda metà del XI secolo, costituisce il monumento Medievale più importante della Sardegna nord-orientale, ed una delle chiese più belle di tutta la Sardegna.L'ex-cattedrale è dedicata al patrono della città San Simplicio, martirizzato nel 304 dall'Imperatore Diocleziano. 



Museo archeologico comunale


La struttura polivalente del Museo Archeologico, sito sul lungo mare,  comunale illustra l'intera storia della città antica e del territorio di Olbia, dalla preistoria al XIX secolo. Particolare attenzione è posta alle epoche Fenicia, Greca, Punica e Romana dell'area urbana e portuale. Elementi di particolare interesse sono i relitti romani e medievali rinvenuti nello scavo del porto antico





Da non perdere l’Acquedotto Romano, il Pozzo Sacro nuragico di "Sa Testa" e le Tombe dei Giganti di "Su Monte de s'Ape" nelle vicinanze della città. 





DOVE ANDARE Escursioni CASTELLO DI MOLARA


Il Castello fu eretto in posizione strategica a sud-est dell'Isola di Molara e faceva parte del quadrilatero difensivo creato dai Giudici di Gallura a protezione della città di Olbia e delle sue coste. L'edificio sorge a picco sul mare ed è completamente privo di muraglia difensiva, proprio per la naturale protezione offerta dalle scoscese pareti dell'altura. 




CASTELLO DI SA PAULAZZA


Il Castello di Sa Paulazza si trova a circa 5 chilometri dalla città sul colle di Monte a Telti e domina tutta la piana e l'intero Golfo di Olbia. Il Castello ha una pianta quadrangolare con una torre a sud-est di forma pentoidale. Proprio la particolare forma di questa torre fa' risalire le origini del castello all'epoca Bizantina, quando l'imperatore Giustiniano riconquistò la Sardegna nel 534 d.C



ANFITEATRO PORTO ROTONDO


Inaugurato nel 1995, il teatro ha origine da un'idea dello scultore Mario Cerioli e fu realizzato dagli architetti Gianfranco Fini e Marina Sotgiu. La struttura del teatro ricorda i modelli classici Greco-Romani in granito grezzo di Gallura ed è abbellito da altorilievi dello stesso Cerioli. Le derivazioni di stile Classico sono presenti anche negli esterni, evidenziate dai timpani.


VILLA CLORINDA


La Villa fu edificata negli anni Venti del secolo scorso per volere della famiglia Colonna, su un progetto di Bruno Cipelli. L'edificio, in origine, era composto di due piani, ai quali ne venne aggiunto un terzo. L'esterno presenta numerosi ornamenti, cornici e lesene in stucco bianco. L'intero dell'edificio è caratterizzato dall'unione di motivi di gusto Gotico e di elementi propri dello stile Liberty. 



TEATRO MICHE-LUCCI

L'opera fu progettata dal grande architetto Michelucci, scomparso poco prima dell'inizio dei lavori. Il complesso è costituito da un laboratorio teatrale che può ospitare manifestazioni e spettacoli grazie ad una tribuna retrattile da 150 posti. Un centro di documentazione con sala multimediale e biblioteca, caratterizzato da enormi ambienti. Il teatro all'aperto può ospitare 2000 persone sedute con vista spettacolare sul Golfo di Olbia.



NURAGHE RIU MULINU


Il Nuraghe Riu Mulinu sorge sulla vetta del colle Su Casteddu ed è caratterizzato dalla tipica forma circolare di circa 8 metri di diametro. Oltre la sala è presente una garrita e un vano scala che conduce a una fossa sacrificale. Di particolare rilevanza il bronzetto, rinvenuto durante gli scavi del 1939, rappresentante una donna che trasporta un'anfora sul capo. Si ritiene che la Torre fu edificata intorno al 1600-1300 a.C. e che solo nel VI-V secolo a.C. il nuraghe perse la sua funzione per essere destinato a luogo di culto.


I prodotti del territorio


Tanti sono i prodotti di altissima qualità come: il pecorino al fiore sardo, il carciofo spinoso, lo zafferano e la bottarga. Numerosi anche i vini tipici dei diversi territori come vermentino in Gallura, torbato e cagnulari ad Alghero, carignano nel Sulcis, cannonau in Ogliastra,  nuragus nel Campidano, vernaccia nell’Oristanese, malvasia a Bosa. Per non parlare delle varià di pane come come il coccoi, il civraxu, il pan’e gherda e il più famoso carasau con cui si preparano piatti tipici da provare  come  il pane frattau e la zuppa gallurese



Olbia è una città moderna e dinamica, ricca di servizi, vita notturna, attività sportive ed eventi sia legati alla tradizione  che al grande intrattenimento internazionale. Facilmente raggiungibile attraverso il suo porto e l’aeroporto internazionale collegato con l’Europa, Olbia è luogo ideale per passare le vacanze con la vasta gamma di sistemazioni alberghiere ed attività ricreative e per fare investimenti nel settore nautico ed immobiliare.




TAVOLARA




PORTO CERVO

PORTO ROTONDO

SANTA TERESA DI GALLURA

LA MADDALENA




Ente del Turismo

Ufficio Turismo Comune di Olbia

www.olbiaturismo.it

www.sardegnaturismo.it


1 visualizzazione

ViVi Olbia e social connettiti con noi:

whatsapp_PNG21_modificato.png

© 2019 By IMW Italia  Web Solution P.I VA 02787960901 Via Luigi Galvani 26 07026 Olbia (OT)  Tutti i diritti sono riservati.